Diritti dell’infanzia e l’adolescenza

Tutto quello che troverete in questa sezione del sito riguarda le iniziative che scuole e nidi della coop.Va Argento Vivo hanno pensato per ricordare la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e l’adolescenza con ricorrenza al 20 Novembre di ogni anno.

Tutte le sezioni hanno voluto dare valore ad uno o più diritti previsti dalla Convenzione ONU del 1989  cercando di rileggerli in chiave interpretativa attraverso immagini, grafiche, oggetti e soprattutto conversando con i bambini; tali iniziative sono state ulteriormente condivise sul territorio di appartenenza delle varie strutture ed insieme ai genitori dei bambini iscritti. Avere l’opportunità di parlare di un argomento così importante e delicato con le amministrazioni e con i genitori ci ha permesso di condividere come educatori ed insegnanti l’emergere di maggiori consapevolezze rispetto alla responsabilità che  tutti gli adulti hanno nei confronti dei bambini, ci ha permesso di rivedere la coerenza tra ciò che quotidianamente facciamo per loro e ciò che riteniamo fondamentale dal punto di vista dei diritti di cui ciascun bambino e ciascuna bambina dovrebbero godere.

Di seguito vengono approfondite le diverse iniziative servizio per servizio.

Nido d’infanzia Lamizzo Re

Nido d’infanzia Re Mesina

Nido d’infanzia Antheia

Nido d’infanzia E. Carpi

Nido d’infanzia Desiderio Re

Nido d’infanzia Grillo Parlante

Scuola dell’infanzia Anselperga

Scuola dell’Infanzia Tatonius

Scuola dell’infanzia Thea

Scuola dell’infanzia Balena Blu

L’articolo 42 della Convenzione ONU sui diritti per l’infanzia e l’adolescenza esplicita il dovere da parte di tutti gli adulti di informare i bambini e le bambine dei loro diritti, così come viene posto l’accento sulla responsabilità nel diffonderne conoscenza da parte degli Stati che hanno firmato la Carta.
Attraverso questi approfondimenti la Cooperativa Argento Vivo ha voluto dare il suo contributo affinchè il tema dei diritti dell’infanzia possa essere sempre meno recluso all’interno delle scuole e dei nidi e sempre più comunicato, condiviso, diffuso e salvaguardato da quante più persone possibili.

È importante dunque che ciò che ciascuno di voi ha letto attraverso queste righe non resti quale vostro patrimonio, ma possa essere riferito, raccontato, scambiato, discusso, …

 Buona condivisione a tutti!